il mio domani

Home » 2013 » novembre

Monthly Archives: novembre 2013

OGNUNO LA SUA STRADA, OGNUNO IL SUO PERCORSO

L’orientamento non √® mai una scelta facile o di massa ūüėČ

Annunci

ASPIRANTI AVVOCATI!

imaggesEhi! Aspiranti avvocati! Sapete com’√® la situazione? Forse prima di imbarcarsi in un’avventura universitaria piuttosto pesante meglio capire un po’ cosa sta succedendo in Italia nel settore.

Personalmente √® il secondo anno che mi viene chiesto di pensare un intervento per i Giovani Avvocati e facendo alcune ricerche nel settore ho trovato dei “buchi” che non credevo… come se il settore vivesse su un binario parallelo rispetto al resto del mondo imprenditoriale. Ma fare l’avvocato e avviare uno studio legale o entrarvi non √® molto differente dal “fare impresa” pi√Ļ tradizionale. O pensate il contrario?

In questo¬†link ci sono alcuni considerazioni importanti: il dito √® gi√† nella piaga e anche l’avvocatura vive nella globalizzazione. Meglio attrezzarsi per tempo!

QUANTO SEI INTRAPRENDENTE?

INTRAPRENDENZA

Crea le “condizioni per”…. qualcuno se ne accorger√†!

SCACCO IN TRE MOSSE

girardihr

scacco in tre mosse

Ogni mattina √® una nuova partenza, una nuova sfida con te stesso prima di tutto, e non puoi perderla questa gara. Puoi bluffare con tutti, ma poi quando ti guardi allo specchio e ti fai quella domanda ‚Äúma ho fatto tutto quanto avrei dovuto fare per me?‚ÄĚ.¬† Ecco in quel momento non puoi prenderti in giro da solo.

E la prima mattina della settimana √® la sfida pi√Ļ grande, perch√© hai davanti a te giorni di duro lavoro.

Lo sai cos’è il duro lavoro? Quella cosa che viene subito dopo esserti stancato per il duro lavoro fatto.

Il punto è che il gioco funziona così: non si molla mai e se lo fai bene arrivi dove vuoi.

Tre mosse, tre atteggiamenti per portarti subito sulla strada giusta, la tua, quella che hai sempre sognato.

1 Sii te stesso e cerca di esserlo meglio che puoi. Se vuoi essere qualcuno questa…

View original post 404 altre parole

CREATIVITA’

LINKEDIN…PER ORIENTARSI MEGLIO

Immagine

Pu√≤ un social network essere qualcosa di pi√Ļ di un superficiale passatempo? Io credo di s√¨ e quando ogni giorno mi trovo nel mio lavoro a spiegare quella che √® una piccolissima parte del funzionamento di Linkedin, per la ricerca del lavoro, mi rendo conto di quanto serio √® lo strumento.

I social sono molto accessibili e questo fa pensare che siano sciocchi ma non √® cos√¨ e un nuovo tool di Linkedin pu√≤ tornare molto utile per orientarsi. Si chiama “Linkedin University Page”, in Italia la trovate sotto la voce “Interessi/Formazione” e pu√≤ aiutare molto nel capire chi ha frequentato una determinata scuola o universit√† e soprattutto ti fa vedere che strada ha fatto dopo, che carriera, quanto successo ha avuto, che percorso ha intrapreso. E’ una funzionalit√† eccezionale, soprattutto per difendersi dal marketing universitario. Sapete quando le universit√† si pavoneggiano dei loro numeri (quanti iscritti, quanti laureati, ecc…) o vi raccontano quante possibilit√† potete avere con quella o quell’altra laurea? Ecco, qua non c’√® via di scampo, si vedono i profili delle persone, il lavoro che fanno e che scuola hanno frequentato, si ricavano quali studi hanno intrapreso¬† le persone di successo e le persone a cui aspirate, si vede quanta strada hanno fatto quelli che contano e gli altri. E’ un aiuto molto utile per decidere del proprio futuro (ecco il link per un articolo di approfondimento).

E SE APRISSI UN NEGOZIO?

starbucks-concept-storeSembra che molti giovani, terminati gli studi e vista l’aria che tira, anzich√® darsi alla ricerca di un lavoro si stiano ripensando negozianti, come se fosse pi√Ļ facile ma non √® cos√¨: occorre sapere quello che si sta facendo. Che cosa serve per essere dei bravi negozianti?

c’era una volta un negozio…

C’era una volta un negozio nella mia citt√†, ma c’√® qualcosa di simile anche nella vostra citt√†, che vendeva prodotti alimentari tipici, da asporto o da consumare all’interno dell’ampio locale. Prodotti buonissimi, di ottima qualit√† e in un punto perfetto del centro storico. Un locale con un nome evocativo che mi ha attirato fin dai primi giorni di apertura. Cucina: buonissima.

Purtroppo il locale non era affatto all’altezza del prodotto e tanto meno la gestione. Affidato a un pocopi√Ļcheventenne moltopi√Ļchescansafatiche, il posto era arredato in maniera misera, con una scelta di arredi errata (rispetto alla tradizione del cibo venduto) e senza alcuna indicazione invitante sui prodotti esposti in banchi frigo pi√Ļ tipici di una macelleria che di un locale caratteristico. Quando chiedevo al ragazzo-gestore di spiegarmi i prodotti mi rispondeva annoiato per monosillabi.

Il cibo era ottimo, i prezzi anche, era un piacere comprare da mangiare l√¨, un po’ meno restare l√¨ a mangiare. E i tavoli restavano vuoti e il ragazzo solo, ma non sembrava un problema per lui perch√® che ci fossero clienti o no, l’ho sempre visto intento a chattare al computer piuttosto noncurante di quel che gli stava intorno. Finch√® il locale all’imprivviso ha chiuso. Mi sembra non sia durato un anno.

Ancora adesso avrei voglia di mangiare quelle cose e se penso al locale e alla gestione prima sorrido per il modo assurdo con cui veniva portato avanti e poi mi domando che fine abbia fatto quel tipo. E soprattutto mi chiedo: avrà mai capito perchè il locale ha chiuso?

DEDICATO AGLI ASPIRANTI ARCHITETTI E NON SOLO….

images In mezzo alle voci di coloro che vogliono venderci un ateneo o un corso di laurea, perch√® non ascoltare una voce diversa, magari di qualcuno che ha fatto un’indagine, un approfondimento, senza alcun interesse personale o privato?

Ecco qualcosa di interessante (vedi link). Quando ci si chiede se una facolt√† pu√≤ dare sbocchi lavorativi meglio saperle certe cose: ad esempio il numero dei laureati che sforna rispetto alla popolazione italiana e la quantit√† di scambi con l’estero che richiede ai propri docenti e studenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: